VUOI SAPERE se sei
un possibile forniTore?

COMMERCIO MATERIALI FERROSI E METALLICI

Il settore dello smaltimento rifiuti affonda le proprie radici nella figura del “cenciaiolo”, un ambulante
che si guadagnava da vivere vendendo vecchi stracci; l’attività è nata nel dopoguerra e si è sviluppata negli anni, fino a divenire un tassello fondamentale nel processo di recupero di materiali riciclabili.
Fersider, da oltre 30 anni, si occupa prevalentemente di ritiro e smaltimento di rottami ferrosi e metallici, attraverso un procedimento di lavorazione e di trasformazione che ha come obiettivo finale la loro reintroduzione nel ciclo produttivo di aziende siderurgiche e fonderie.
L’azienda è munita di tutte le autorizzazioni necessarie per lo svolgimento della propria attività, nel rispetto delle normative vigenti in materia ambientale, in merito a stoccaggio, trasporto di cose in conto proprio e intermediazione.
Da sempre sensibile alla tutela e al rispetto dell’ambiente, dal 2006 ha adottato dei sistemi di gestione idonei a ridurre il proprio impatto ambientale e nello specifico*:

Certificazione ambientale iso 14001:2004

Certificarsi secondo la iso 14001 non è obbligatorio, ma è frutto della scelta volontaria dell’azienda che decide di stabilire, attuare, mantenere attivo e migliorare un proprio sistema di gestione ambientale.

CONTINUA

Regolamento UE 333/2011 (End of Waste)

Questo regolamento stabilisce i criteri la cui osservanza permette ai rottami di ferro di essere considerati rifiuti.

SERVIZI

Fersider, oltre al ritiro del materiale e al suo conseguente smaltimento, offre una serie di servizi integrativi quali:

Trasporto:

il carico avviene in loco nelle aziende che ne fanno richiesta attraverso l’ausilio di automezzi muniti di cassoni scarrabili e gru, da personale altamente specializzato e sempre aggiornato sulle normative di sicurezza.

INTERMEDIAZIONE:

Fersider funge da intermediario tra i propri fornitori e i propri clienti, anche attraverso servizi di consegna.

COMODATO GRATUITO:

alle aziende detentrici e produttrici di scarti di lavorazione vengono forniti i cassoni in ferro per il recupero di questi materiali. L’implementazione di questo servizio permette di migliorare le operazioni di stoccaggio degli scarti di lavorazione e di ottimizzare i tempi per le procedure di ritiro.

PRESSATURA E TAGLIO:

attraverso l’utilizzo di una pressa scarrabile, della fiamma ossidrica con cannello o di un escavatore con pinza demolitrice il materiale viene compattato e ridotto volumetricamente, consentendo un notevole risparmio di spazio di stoccaggio e facilitando le operazioni di carico.

Demolizioni capannoni in ferro:

l’operazione di demolizione dei capannoni in ferro viene effettuata nella massima sicurezza, adottando tutte le cautele necessarie e facendo uso di mezzi adeguati.

Demolizioni MOTOPESCHERECCI:

ottenute le dovute autorizzazioni dalle autorità competenti, Fersider si impegna a smaltire il materiale di risulta e a rilasciare tutta la documentazione comprovante lo smaltimento dello stesso.

Il ciclo di lavorazione

Il materiale ritirato dalle aziende o conferito presso Fersider da ditte specializzate, provviste di autorizzazioni e formulari di identificazione rifiuti, passa attraverso diverse fasi, prima di rinascere a nuova vita:

RACCOLTA E CERNITA:

il materiale viene selezionato in base alla categoria di appartenenza e sistemato negli appositi spazi, per essere trattato in modo adeguato.
•Le tipologie di rottami sono diverse, a seconda della provenienza:
Ferro (lamierino-tornitura- tondino-demolizione)
Alluminio (carter-profilo- tornitura)

CONTINUA

Cesoiatura-taglio:

I materiali ricavati dalla cernita vengono sottoposti a lavorazione tramite appositi macchinari; si tratta di un procedimento molto importante, in quanto devono seguire degli standard qualitativi elevati per poter essere inviati alla fase successiva. Alcuni dei macchinari utilizzati:
pressa compattatrice carrabile

CONTINUA

Riciclo:

una volta che i materiali lavorati hanno raggiunto gli standard necessari, vengono caricati sugli automezzi e sottoposti ad un ulteriore controllo con apposito dispositivo radiometrico, prima di essere consegnati alle fonderie, dove daranno l’avvio ad un nuovo ciclo produttivo.

AUTORIZZAZIONI:

Autorizzazione trasporto
AN 67 del 18/04/2016
clicca per scaricare
Autorizzazione Stoccaggio
AUA prot. N.24440 del 27/04/2016
clicca per scaricare
Autorizzazione Intermediazione
AN 67 del 27/10/2016
clicca per scaricare
Certificati ISO 14001 e UE333
clicca per scaricare

Inostri potenziali fornitori

1
Per il ferro:

• imprese edili
• tornerie
• trafilerie
• carpenterie
• metalliche

2
Per L’ALLUMINIO:

• produttori infissi
• autodemolitori
• tipografie

3
Per rame, ottone e cavi elettrici:

• idraulici
• elettricisti

CI TROVATE QUI